Close

Gennaio 1, 2009

Auguri.

Gli auguri non funzionano, è un dato di fatto.
E anche se funzionassero, di certo non ce ne accorgeremmo.
Ad esempio, se ti succede qualcosa di buono pensi a chi te la ha augurata? No. Non ti passa nemmeno per l’anticamera del cervello.
Però è quasi sempre vero il contrario: appena ti succede una disgrazia, pensi al bastardo che te la può aver mandata. Bastardo.
Chi li ha inventati gli auguri? Certo, sono una buona scusa per ritirare i regali. Ma chi li ha inventati i regali? Se ti fanno un regalo da 20 euro, devi spendere anche tu 20 euro; la differenza è che gli stessi soldi, spesi dagli altri per te, non sono mai spesi bene. Il regalo non piace quasi mai. E se piace, beh, si poteva fare di meglio. Ma questa è un’altra storia, tornerò sull’argomento quando mi faranno un regalo.
Dicevo, gli auguri non servono. Le bestemmie? Forse.  Gli auguri no.

Poi c’è da dire che gli auguri oltre ad essere inutili sono anche scomodi e controproducenti, quindi, non solo non fanno del bene, anzi, fanno del male. A noi e a chi ci circonda. Come il fumo.
Metti che decidi di uscire la sera di Natale: dovrai dare gli auguri a tutti i conoscenti che incrocerai, e ciò comporta, almeno al sud, una stretta di mano e due finti baci sulle guancie, seguiti da stupide reciproche domande riguardanti la salute dei soggetti interessati, la famiglia, la scuola o il lavoro, ed altre cose che in realtà a nessuno interessano.
Grande perdita di tempo. Che, dico, prima o poi si muore! Vale la pena sprecare il tempo ad augurarci lunga vita? Che se invece di scambiarci gli auguri vivessimo un pò di più, sarebbe meglio.
Gli auguri sono come il fitness: anche se (ipotesi) ti allungasse la vita, sicuramente non te la allunga tanto quanto il tempo che hai speso a fare fitness. Comunque sul fatto che l’attività fisica allunghi la vita qualche studio scientifico ci sta, sul fatto che gli auguri servano invece niente. Ma proprio zero. Nemmeno Paolo Fox e Wanna Marchi si sono pronunciati a riguardo, dico.

Poi gli auguri devi darli anche a chi proprio non sopporti, oppure no.

Incroci l’odiato tizio e non gli dai gli auguri.
Appena ti volti Tizio esclama col suo amico: “Guarda che stronzo! Nemmeno gli auguri mi ha fatto!”

Incroci l’odiato tizio e gli dai gli auguri.
Appena ti volti Tizio esclama col suo amico: “Ma guarda che faccia di cazzo! Prima dice in giro di non potermi vedere, e poi mi viene a fare gli auguri!”. 

Figurati poi in situazioni nelle quali sei a capotavola in un ristorante, incastrato, e per alzarti devono precederti dodici persone nello stesso movimento, perchè se no non puoi uscire. Ed ecco, lì, durante il cenone, passa Antonio Baldelli, che tu non hai la minima idea di chi sia, dove lo hai conosciuto, cosa voglia, perchè sia vivo e perchè si sia fermato manifestandoti la sua voglia di augurarti qualcosa. Però è lì. Fermo. Ti guarda, con un sorriso da ebete. Antonio Baldelli. Non sai nemmeno dove abita, se abita. Ma lui è lì. E tu devi alzarti per simboleggiare l’augurio col gesto fisico.
Ciò comporterà una ola al tavolo, ovvero le 12 persone si alzeranno sincronizzate, assicurandoti che per loro non è un problema.
E allo stesso modo, sempre sincronizzate, ti arriveranno 12 bestemmie.
Considerando che le bestemmie funzionano e gli auguri no, sei in deficit.
E visto che, alla fine, Antonio Baldelli non hai capito chi sia, non ne è valsa la pena. 

Ma gli auguri si danno. Sempre.
Perchè è buona educazione, passare per ipocriti.

Buon Anno a tutti.


Fatal error: Uncaught Error: [] operator not supported for strings in /home/webfire8/gianvito.it/wp-content/themes/layerswp/core/helpers/post.php:62 Stack trace: #0 /home/webfire8/gianvito.it/wp-content/themes/layerswp/partials/content-single.php(81): layers_post_meta(65) #1 /home/webfire8/gianvito.it/wp-includes/template.php(706): require('/home/webfire8/...') #2 /home/webfire8/gianvito.it/wp-includes/template.php(653): load_template('/home/webfire8/...', false) #3 /home/webfire8/gianvito.it/wp-includes/general-template.php(157): locate_template(Array, true, false) #4 /home/webfire8/gianvito.it/wp-content/themes/layerswp/single.php(20): get_template_part('partials/conten...', 'single') #5 /home/webfire8/gianvito.it/wp-includes/template-loader.php(77): include('/home/webfire8/...') #6 /home/webfire8/gianvito.it/wp-blog-header.php(19): require_once('/home/webfire8/...') #7 /home/webfire8/gianvito.it/index.php(17): require('/home/webfire8/...') #8 {main} thrown in /home/webfire8/gianvito.it/wp-content/themes/layerswp/core/helpers/post.php on line 62