Close

marzo 4, 2009

No.

No. Non l’ho visto Colorado.
Nemmeno Zelig.
Non li ho visti un mese fa, non li ho visti la settimana scorsa: forse dovrebbe passarti per la testa che non li guardo mai.
E no, non sei divertente: il mio ridere è di circostanza, forzato, tanto per non metterti a disagio.
Gli spettacoli dei comici lasciali ai comici, perchè se tu eri capace di far ridere, almeno la metà di quelli che vanno a Colorado, allora non stavi qui a parlare con me.
Quindi è inutile che cerchi di reinterpretare la gag, perchè tanto non mi fai ridere.
Non sei un cabarettista.
Ma cosa vuoi ottenere?
Forse pensi che facendomi capire quanto è divertente quello che hai visto in TV, ti ammirerò perchè sai cosa guardare in tv.
O forse vuoi risultarmi simpatico/a.
Che poi, detto tra noi, a me nemmeno i comici veri fanno ridere più, perchè io sulle cose ci penso troppo.
Prima, quando una persona cercava di far divertire la gente, mi divertivo.
Ora penso a perchè quella persona fa divertire la gente, e a quanto deve essere triste la vita di un pagliaccio.
Far ridere non è la prima scelta di nessuno.
E si, lo so che sono troppo razionale, che mi faccio troppe domande e forzo tante risposte, ma che vuoi farci, io sono così.
Comunque, tornando a noi, non fai ridere.
E se non rido, non insistere: quando ti ripeti, anche se è divertente, non fa più ridere.
Che poi, se Colorado non l’ho visto (e nemmeno Zelig), sarà forse che avevo di meglio da fare?
Quindi che me ne frega di come fa il tizio a colorado, con che tono di voce e che cretinata dice?
Te lo dico io: niente.
Non fai ridere.
Fidati.