Close

luglio 11, 2009

Fiammetta

La vita non è come negli spot della Tim.
Alan alla batteria, Luca al basso, Marco voce e chitarra, Fiammetta alla cassa.
Fiammetta faceva la cassiera, lavorava in nero per un pub frequentato prevalentemente da extracomunitari alcolizzati.
La pagavano così poco che ha deciso di mettersi in viaggio con tre sconosciuti per suonare nei locali.
Si spostano con un furgoncino di vecchia data, appena riverniciato rosso e blu.
Il loro repertorio consiste in un remake di “Con te partirò”.
E basta.
Per seguire la strada che hanno scelto i nostri eroi è indispensabile l’uso di droghe, ma questo aspetto della loro vita non ci verrà mostrato in televisione, probabilmente perchè viviamo in un paese di bigotti cattolici moralisti.
Marco è caduto in depressione dopo che il tastierista lo ha mollato.
Per lui è stata una botta tremenda poichè, qualche mese prima, era stato lasciato da Valentina, la sua ex ragazza figa.
In preda alla disperazione, Marco voce e chitarra fu trasportato dal suo tastierista nel folle mondo dell’omosessualità.
Il tastierista, dopo aver deflorato multiple volte la voce della band, è infine scappato a capoverde dando buca a tutti.
I tre aspiranti punkabestia ci proveranno con Fiammetta per tutto il viaggio.
La ragazza invita qualcuno a spalmarle la crema e Marco, che intanto si è innamorato di Fiammetta, si propone subito, ma Alan gli fa notare che lui deve scrivere il pezzo.
Luca non conta un cazzo, ma questo si capisce dall’inizio.
Alan, mentre spalmerà la crema sulla schiena della ragazza, farà scendere le mani nelle zone proibite di Fiammetta, che lo lascerà fare.
Marco non si accorgerà di niente perchè impegnato a scrivere il nuovo pezzo.
Il nuovo pezzo si chiamerà guarda caso “Vivo per Lei” e la Tim Band lo canterà insieme a Giorgia, cameriera sottopagata del pub dove Fiammetta lavorava come cassiera.
Andrea Bocelli farà causa alla Tim Band, ma le due parti patteggieranno: come indennizzo Andrea Bocelli riceverà cento euro di ricarica, messaggi gratis verso tutti i numeri Tim per un mese, autoricarica di dieci centesimi per ogni minuto di chiamate ricevute e un perizoma di Fiammetta.
La Tim Band si scioglierà, ma riceverà un contratto dalla Wind, e si chiamerà inspiegabilmente Vodafone Band.
La Vodafone Band distrubuirà volantini davanti al Conad di Piazza Giacomo Matteotti (Siena), finchè, un giorno, Marco noterà che Alan sta spalmando la crema solare nelle zone proibite di Fiammetta, all’ingresso del Conad.
Marco, sull’orlo di una crisi di nervi, lancerà con rabbia insulti verso Alan e la troia, dando ad Alan della troia.
In seguito a questo litigio i tre si divideranno.
Valentina tornerà da Marco, si sposeranno e cresceranno insieme il loro figlio di colore.
Fiammetta aveva l’AIDS ma non l’aveva detto a nessuno.
Alan risponderà bene alla terapia antiretrovirale, e condurrà una vita pressochè normale.
Fiammetta verrà mollata da Alan non appena lei sarà entrata nel terzo stadio del virus: diarrea cronica prolungata per oltre un mese, gravi infezioni batteriche e tubercolosi.
Morirà a 31 anni, le sue ultime parole saranno “ciao ciao”.
Luca invece… beh di Luca non frega un cazzo a nessuno, s’era capito.
Ecco, secondo me la vita va più o meno così.

8 Comments on “Fiammetta

gramigna
luglio 12, 2009 a 10:57 am

fantastico XD

Bea
luglio 12, 2009 a 4:38 pm

A Beatrice Buscema piace questo elemento.

juri
luglio 14, 2009 a 11:25 am

gianvì… questa di Fiammetta è in assoluto la più bella 😉

pacowoodoo
luglio 14, 2009 a 3:06 pm

Sei un fottuto genio… anche se credevo fossi donna… :O

alemuresu
luglio 20, 2009 a 7:44 pm

genio del male ti adoro!!!

Daniele Florio
settembre 11, 2009 a 7:17 pm

Sto morendo a terra dal ridere AHAHAHHAHA

federico
gennaio 12, 2010 a 9:12 am

é chiaro che uno dei tuoi autori preferiti può essere Benni, sei satanichironico come lui…comunque mi sono divertito a leggere e tuoi pezzi..bravo

sara
febbraio 12, 2010 a 10:48 pm

…applauso!!

I commenti sono chiusi.