Close

luglio 9, 2010

Push and Pull

Sei a dieci metri di distanza, stai uscendo, quindi esci; non tenermi la porta aperta.
Perchè se mi sto dirigendo verso la porta, e mancano 10 secondi prima di arrivare, e tu sei già lì, e per educazione mi tieni la porta aperta, io devo accelerare il passo.
Non ce ne sarebbe bisogno, ma se me la prendessi con comoda tu ti irriteresti.
Quindi devo velocizzare il mio cammino, e poi addirittura ringraziare per avermi messo fretta, quando non ne avevo.
Sarei arrivato lì, come faccio sempre, avrei aperto la porta con calma e mi sarei diretto verso il mio dove.
Anche se sbaglio spesso, se c’è scritto pull spingo, se c’è scritto push tiro, ma non perchè non abbia voglia di imparare l’inglese, ma semplicemente perchè non mi va di pensarci.
Esci, entra, e chiudi pure la porta alle tue spalle.
Tanto la porta la riesco ad aprire prima o poi: se non si spinge, si tira; se non si tira, si spinge.
Sono solito a sbagliare, ma in un modo o nell’altro le porte le apro.
Tu pensa ad uscire.