Close

di

Berlusconi

Non scrivo mai di politica perchè, onestamente, mi interessa più superare qualche esame, fare tanti soldi e trovare l’anima gemella. Mi interessa tutto ciò che riguarda me più di ciò che riguarda Berlusconi, anche se indirettamente (ma neanche tanto) ciò che riguarda Berlusconi finisce per coinvolgere anche me. Compatisco le persone che appaiono arrabbiate e […]

Leggi Ancora

Considerazioni sul mondo

Insomma dovevo prendere un pullman per arrivare da Montecarlo all’aeroporto di Nizza. Già a partire da casa sembrava un impresa: i francesi sono così nazionalisti da rifiutarsi di imparare l’inglese, quindi quando chiedevo indicazioni mi sentivo come se fossi in Cina perché io il francese proprio non lo so parlare. Il mio pullman sarebbe dovuto […]

Leggi Ancora

dialetto inglese, inglese dialetto

plus good (superchiu buono) crai (tomorrow) piscrai (the day after tomorrow) musera (tonight) oi (today) in God’s arms (mbrazza a cristo) strikes badly (cegna ammalamentu) deadly strikes (cegnate ri morte) neither the dogs (manco li cani) grow sons, grow pigs (crisci figli crisci puorci) for the soul of deads (pe l’anima ri li muorti) refresh […]

Leggi Ancora

I budini al cioccolato Vol. 2

Aggiornamento: Lino Banfi sostiene che la crostata di albicocche sia frutta e non dessert, motivando la sua tesi con la forte quanto contorta affermazione “Sopra ci sono le albicocche e l’albicocca è un frutto”. Sono curioso di sapere come valuterà il pollo all’arancia, le scaloppine al limone, lo yogurt ai frutti di bosco, la pasta […]

Leggi Ancora

I budini al cioccolato

Oggi si parlava di una tizia che si è laureata senza festeggiare, che tipo stava seguendo un corso della specialistica e ha chiesto al professore di uscire dieci minuti, il tempo di andare a laurearsi per poi tornare ai corsi. Non ha comunicato a nessuno questo evento, tentando di depistare addirittura i genitori per trovarsi […]

Leggi Ancora

Rhum e Pera

Io sono un paranoico: penso che il mondo intero ce l’abbia con me. Ecco perchè mi state tutti sul cazzo. Dio si divertirà a complicarmi l’esistenza, arrecandomi fastidio come quando non trovo ciò che avevo in mano fino a pochi minuti prima, che poi magari ce l’avevo sotto il naso ma semplicemente non lo vedevo. […]

Leggi Ancora

Incendi

Lo champagne, la gente che applaudiva: non dimenticherò mai la prima volta che ho fatto l’amore. Eravamo nudi, abbracciati, accanto ad un bosco che stava andando a fuoco. Si chiamava Teresa, quelle rare volte che si chiamava da sola: soffriva di schizofrenia, probabilmente l’aveva ereditata dal suo papà. Aveva avuto un’infanzia difficile caratterizzata da un […]

Leggi Ancora

Quelli che strizzano il tonno

Sono solito a consigliare il tonno nelle diete. Molta gente lo compra già condito, con l’olio d’oliva in scatola. Suggerisco che quell’olio non è buono e fa male. La gente mi risponde che, grazie all’ausilio della forchetta, si può privare il tonno di quell’olio cattivo. Magari si può aggiungere, al tonno ormai asciutto, un pò […]

Leggi Ancora

Il mio stato confusionale

Quando faccio la fila a mensa, capisco tante cose riguardo il mio paese. La fila in Italia rispecchia la gente che vive in Italia. Anzitutto, a differenza degli altri paesi, qui la fila si fa a gruppi. Al primo posto magari ci sta solo una persona, ma al secondo ce ne potrebbero essere trentaquattro. Per […]

Leggi Ancora